a.s.2018-2019

“LA SICUREZZA CI STA A CUORE” (Progetto di sensibilizzazione scolastica alla sicurezza stradale)

Torna per il terzo anno consecutivo “La sicurezza ci sta a cuore”, il progetto di sensibilizzazione scolastica sulla sicurezza stradale promosso dalla Regione Puglia, l’Amministrazione Comunale di Soleto, ACI Lecce, ed organizzato dall’Istituto Comprensivo “G. Falcone e P. Borsellino” di Soleto con il Patrocinio della Regione Puglia, la Provincia di Lecce, l’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e la Fondazione Notte della Taranta.

La finalità è aiutare i giovani futuri guidatori ad imparare a riconoscere e prevenire, le situazioni di rischio e di pericolo sensibilizzandoli, al rispetto delle norme del Codice della Strada per una civile convivenza.

Il progetto prevede percorsi di educazione alla sicurezza stradale che, valorizzata nelle sue potenzialità educative e formative, concorre allo sviluppo di conoscenze, abilità e attitudini del giovane utente della strada futuro automobilista. Si tratta di iniziative non solo di informazione ma soprattutto esperenziali, di ricerca-azione centrate sulla cultura della sicurezza stradale attraverso “percorsi didattici-pratici” che i ragazzi svolgeranno direttamente sulla strada, e di libera espressione con la realizzazione di progetti mirati sulla sicurezza stradale. E ancora, incontri con personale della Polizia Locale e dell’Automobile Club di Lecce per conoscere e insieme capire le regole della strada e il significato dei cartelli, oppure sperimentare concretamente la guida, con macchinine in cartone realizzate direttamente da loro, attraverso una simulazione di percorso organizzata all’interno della scuola. Tanti anche i corsi erogati dall’Automobile Club di Lecce come “Trasportaci sicuri” per l’uso corretto del seggiolino, “A passo sicuro” un cartone animato in sette episodi in cui ogni episodio mostra in successione prima il comportamento errato e poi quello corretto, “Due ruote sicure” un video di animazione realizzato nell’ambito del FIA Grant “SAFE BIKE”. che vuole sensibilizzare i bambini sull’uso responsabile della bicicletta sulle strade, e ancora “Il Vigiletto” è un progetto rivolto ai ragazzi delle classi II che prevede il coinvolgimento attivo dei bambini attraverso la forma più naturale di apprendimento che essi attuano, cioè il gioco di ruolo. La giornata conclusiva del progetto, che sarà ad aprile 2019, prevede una sessione formativa ad hoc che coinvolgerà gli studenti frequentanti le classi quinte degli istituti Secondari Superiori dei Comuni interessati permettendo loro di partecipare al corso guida sicura ACI Ready2Go ed effettuare i “Driving test” con gli istruttori ACI, mentre per i non patentati sarà a disposizione un simulatore auto “Ready2Go”. Saranno effettuati, inoltre, corsi di guida sicura Ebrezza.

Partecipanti:studenti del IV e V anno.

“TRENO DELLA MEMORIA” (Progetto di educazione alla cittadinanza)

L’idea del Treno della Memoria nasce nel 2004 e prende vita dalla fortissima la necessità di ragionare su una vera risposta sociale e civile da dare alle guerre e ai conflitti attraverso l’educazione alla cittadinanza attiva e la costruzione di un comune sentirsi cittadini europei. Negli anni il Treno della Memoria ha ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Camera e del Senato e del Parlamento Europeo. Collabora stabilmente con il Museo di Auschwitz-Birkenau, con il Museo di Oskar Schindler, con gli Istituti italiani di cultura e con diverse università italiane e straniere. Ogni anno con il Treno della Memoria partono oltre 150 giovani educatori volontari da tutta Italia che in questi anni di attività hanno accompagnato oltre 30 mila ragazzi e ragazze. Il Treno della Memoria è uno dei progetti più rilevanti al mondo sul tema della memoria della Shoah che prevede la visita al campo di Auschwitz-Birkenau.

È un progetto di educazione informale e “alla pari” che sviluppa una strategia educativa volta ad attivare un processo naturale di trasmissione orizzontale di conoscenze, esperienze ed emozioni svolto in un’ottica di cooperazione, rispetto reciproco e solidarietà. A ciascun gruppo educativo vengono affiancati due o più educatori con i quali, nei mesi precedenti il viaggio, si svolgono attività propedeutiche al viaggio stesso. Attività informali di laboratorio e lezioni frontali costituiscono l’impostazione del nostro decennale metodovolto alla formazione storica e sociale ed alla costruzione di un gruppo protetto che valorizzi le differenze e all’interno del quale ogni partecipante possa esprimersi liberamente.
Nell’ambito del percorso sono costantemente incentivate e promosse forme di espressione creativa ed artistica(musicale, teatrale,  video/fotografica e pittorica) volte a preparare e, successivamente, elaborare l’esperienza vissuta.
Il percorso educativo e l’affiancamento proseguono lungo tutta la durata del viaggio e al rientro in Italia nei mesi successivi, nei quali vengono proposte, organizzate e realizzate attività di restituzione alla cittadinanza dell’esperienza vissuta a cura dei partecipanti. L’intero percorso di formazione è validato dal Comitato scientifico dell’Associazione Treno della Memoria, composto da docenti universitari, ricercatori e formatori provenienti da tutta Italia. Esso viene supportato da materiale educativo, didattico e bibliografico consegnato nel corso di ciascun incontro preparatorio.

Partecipanti: 11 studenti del quinto anno, docente tutor prof.ssa Giaccari Rossana.

“TOGETHER WITH LEVERKUSEN” (Progetto tecnico professionalizzante e linguistico)

Il progetto già avviato nell’a.s.2017/2018, viene riproposto con l’inteto di porsi in continuità rispetto ai risultati ottenuti lo scorso anno ed ai prodotti finali realizzati. Lo scorso anno il progetto ha avuto come destinatari le classi 4° dell’indirizzo AFM e TUR. Il progetto mira ad una progettazione condivisa tra le due realtà, quella del Vespucci e il Geschwister Scholl Berufskolleg di Leverkusen. Attraverso i moduli didattici previsti e attività di tipo laboratoriale, i doenti e gli studenti porranno in essere un vademecum per la tutela del turista consumatore nei rispettivi territorie simuleranno la creazione di un centro di prima accoglienza turistica di qualità.

Un’attenzione particolare sarà data alla tutela dell’ambiente ed alla inclusione dei turisti con handicap.

Destinatari: classi IV ITE, classi III AFM e TUR. Tutor del progetto: proff. F. Giaffreda e M.C. Mercuri

WORKSHOP PER LE SCUOLE DEL SALENTO – GRUPPO COLACEM

Le classi terze ITE e ITTL partecipano ai workshop tenuti da relatori del Gruppo Colacem sui seguenti temi: “Internet & Cybersecurity: l’impatto delle nuove tecnologie” e “Il mondo del lavoro e la cultura della sicurezza”. Sabato 13 aprile è prevista anche una visita presso il parco delle cave.

START-NET (Network transizione scuola-lavoro)

StartNet è una rete innovativa ideata per promuovere l’orientamento nella scuola e l’ingresso di ragazzi e ragazze nel mondo del lavoro secondo le loro aspirazioni. StartNet opera su due livelli: StartNet Italia promuove l’orientamento nelle scuole e il partenariato con imprese e che favorisca un passaggio dei giovani al mondo del lavoro in Puglia e Basilicata seguendo il loro potenziale e le loro aspirazioni. Scuole, istituzioni, mondo del lavoro, aggregazioni giovanili e Terzo settore lavorano uniti per creare progetti concreti sul territorio.

L’Obiettivo è:

  • Contrastare la disoccupazione giovanile e favorire l’occupabilità dei giovani attraverso le reali esigenze lavorative di Puglia e Basilicata
  • Ridurre la distanza tra formazione e lavoro valorizzando le risorse e le potenzialità territoriali
  • Mantenere viva la cooperazione tra i soggetti coinvolti attraverso il metodo del Collective Impact
  • Rafforzare il confronto con altre esperienze regionali europee sull’istruzione, sulla formazione e sull’equo accesso al lavoro

Gli studenti hanno partecipato allo StartNet Camp, dove studenti ed esponenti dell’imprenditoria locale e della formazione si sono scambiati esperienze e hanno progettato nuove collaborazioni e percorsi tra la scuola e il mondo del lavoro. Insieme hanno presentato le loro idee e proposte ai rappresentanti della politica, del mondo delle imprese, e della scuola.

Al centro dello StartNet Camp i cinque settori produttivi che rappresentano tradizione, creatività e la spinta innovativa del territorio pugliese:

  • Turismo
  • Beni Culturali
  • Artigianato, Moda&Design
  • Filiera Agro-alimentare
  • Economia del mare

Nella prima giornata, cinque relatori aprono la giornata con brevi relazioni sul futuro dei cinque ambiti. Quali saranno i mestieri sempre più richiesti nei prossimi anni nel turismo, nei beni culturali, nella moda e nel design, nella filiera agro-alimentare e nell’economia del mare? Quali le competenze necessarie e quali da sviluppare? Dopo la breve introduzione, gli studenti, docenti, esperti ed imprenditori si confrontano in cinque workshop paralleli in due sessioni. La loro missione? Elaborare insieme proposte concrete per favorire l’ingresso e la partecipazione dei giovani al mondo del lavoro! Come possono scuole, imprese e giovani sviluppare le competenze del futuro? Come possono migliorare il passaggio dei ragazzi e delle ragazze al mondo del lavoro? E cosa serve alle imprese per sostenere una adeguata formazione dei giovani? I partecipanti allo StartNet Camp proporranno partenariati tra scuola e mondo del lavoro, progetti condivisi, tirocini formativi, alternanza ed altri percorsi in comune.

Nella seconda giornata i partecipanti discutono i risultati dei workshop del primo giorno alla tavola rotonda “Il mio Futuro in Puglia con rappresentanti della politica, del mondo delle imprese, e della scuola. Imprenditori e protagonisti dell’economia pugliese sensibili ai temi dell’orientamento e della formazione si raccontano e dialogano con gli studenti negli StartNet Talks. Nei laboratori d’impresa si presentano cinque imprese (una per ogni settore): qui gli studenti possono scoprire come le imprese reclutano e formano il proprio personale e quali sono le competenze da valorizzare in quale ambito.

Studenti partecipanti classi V – Tutor prof.ssa Migginao AR

“DESTINATION MANAGEMENT”

L’indirizzo economico del Vespucci promuove una giornata di ricercAzione con l’obiettivo di tratteggiare spazi di impresa e di sviluppo nel panorama multisfaccettato della realtà turistica del nostro territorio caratterizzato da vivacità culturale e da competenze notevoli.

La giornata si aprirà con un momento formativo sulla tematica della definizione e costruzione di una destinazione turistica. Quindi proseguirà con dei workshop tematici che fungeranno da veri e propri laboratori di idee durante i quali gli studenti ipotizzeranno delle start-up d’impresa. Ai workshop parteciperanno in veste di facilitatori degli esperti del settore. Nella sessione pomeridiana i lavori si apriranno con gli interventi delle istituzioni preposte alla formazione e al lavoro e proseguiranno con la presentazione di esperienze vincenti da parte di operatori del settore. Seguirà un secondo momento di formazione tecnica sui flussi turistici e sul destination management.

Al termine gli studenti presenteranno per ognuno dei sei laboratori tematici l’idea imprenditoriale sviluppata e ne discuteranno con gli esperti del settore.

La giornata nasce come opportunità di confronto ed è una delle azioni di un programma che l’Istituto Vespucci si propone di realizzare con lo scopo di allargare la platea ad altri operatori ma anche di stimolare la nascita di nuove realtà imprenditoriali. Il confronto di esperienze e idee è sicuramente utile poiché permette a tutti i partecipanti di conoscere e comprendere la pluralità del territorio, di analizzarne rischi e opportunità.

Laboratori:

  • Arte & Cultura
  • Diporto Nautico
  • Food & Drink
  • Marketing & Promozione
  • Radici & Tradizioni
  • Sport & Natura

“ORIENTAMENTO”

L’attività di Orientamento segue tre aree di intervento:
– Orientamento in entrata verso il nostro Istituto (dalle scuole medie);
– Orientamento al termine del 1° biennio (scelta degli indirizzi tecnico-professionalizzanti)
– Orientamento in uscita dal nostro Istituto verso il Lavoro, l’Università e le Scuole post-diploma;
Il progetto ha come destinatari:
– Gli studenti e le famiglie delle scuole medie;
– Gli studenti  le famiglie delle classi 1° e 2°
– Gli studenti e le famiglie delle classi 5°;
Il progetto si sviluppa nell’intero anno scolastico
PROGETTO “CLIL IN ACTION”
Progetti realizzati in modalità CLIL, rete “CLIL IN ACTION” con l’IIS “Salvemini” di Alessano (Le)
…………..
PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE
– Ecoday
– Giornata Mondiale della Terra
Phone: 0833-272687
Via S.P. per Sannicola, 52
Gallipoli (LE) - 73014
Skip to content