Coronavirus: misure urgenti e informazioni per la comunità scolastica

L’evoluzione della crisi sanitaria legata ai casi di contagio da Coronavirus COVID-19 richiede particolare e costante attenzione e senso di responsabilità da parte di tutti, studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo. Stiamo agendo nell’intento di attuare le adeguate misure precauzionali senza creare allarmismi e riducendo al massimo le ripercussioni sull’organizzazione della nostra vita scolastica.

Innanzi tutto evidenziamo che la Regione Puglia NON è soggetta a misure restrittive.

Alcune decisioni che abbiamo dovuto e che dovremo prendere richiederanno cambiamenti nell’ordinario svolgimento delle attività quotidiane e creeranno qualche disagio. Un’efficace collaborazione di tutte le componenti del nostro Istituto ci permetterà di affrontare la serietà della situazione con lo spirito giusto per ottenere entrambi gli obiettivi, di tutela della salute dei membri della nostra comunità e buon senso nella gestione delle preoccupazioni di tanti. Al fine di limitare gli spostamenti e gli assembramenti di persone, in accordo con il DPCM del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20A01278) (GU Serie Generale n.47 del 25-02-2020)”, abbiamo deciso di sospendere fino al 15 marzo 2020 i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate e i seminari/incontri che prevedano un coinvolgimento di più di 25 studenti.

Ricordiamo che dopo oltre 5 giorni di assenza per malattia si torna a scuola solo con il certificato medico.

In generale l’attività didattica proseguirà regolarmente salvo diverse disposizioni delle autorità competenti.

Per difendersi e limitare la diffusione del contagio la prevenzione resta l’arma più efficace. Sono entrati nelle nostre case in questi giorni consigli, regole, ordinanze, direttive per ridurre i rischi di trasmissione e per riuscire a prevenire l’epidemia da Coronavirus.
Pubblichiamo di seguito il vademecum diffuso dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità con indicazioni sui 10 comportamenti da seguire e alcune buone pratiche da applicare in casa, nei luoghi pubblici, negli uffici.

Vademecum

1. Lavati spesso le mani con acqua e sapone per almeno venti secondi o in alternativa utilizzare un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.

2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute. Mantenere almeno un metro di distanza da altre persone soprattutto quando tossiscono, starnutiscono o hanno la febbre.

3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani in quanto possono venire a contatto con superfici contaminate dal virus e trasmetterlo al tuo corpo.

4. Se starnutisci o tossisci copri bocca e naso. Non utilizzare le mani ma usa un fazzoletto monouso o tossisci all’interno del gomito. In caso di un’infezione respiratoria acuta, evita contatti ravvicinati con le altre persone, indossa una mascherina e lavati le mani.

5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici a meno che siano prescritti dal medico: gli antibiotici non funzionano contro i virus, ma solo contro i batteri.

6. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di candeggina / cloro, solventi, etanolo al 75% (alcol), acido peracetico e cloroformio. Il tuo medico e il tuo farmacista sapranno consigliarti.

7. Usa la mascherina solo se sospetti di aver contratto il nuovo coronavirus, e presenti sintomi quali tosse o starnuti, o se ti prendi cura di una persona con sospetta infezione da nuovo coronavirus (viaggio recente in Cina e sintomi respiratori).

8. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina NON sono pericolosi perché il nuovo coronavirus non è in grado di sopravvivere a lungo sulle superfici.

9. Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni per avere informazioni su cosa fare. Se sei a contatto con altre persone, indossa una mascherina, utilizza fazzoletti usa e getta e lavati bene le mani.

10. Gli animali da compagnia, come cani e gatti, non diffondono il nuovo coronavirus.Tuttavia, è sempre bene lavarsi le mani con acqua e sapone dopo il contatto.


A queste indicazioni del Servizio Sanitario Nazionale si aggiungono altre utili precauzioni, da attuare in particolare sul posto di lavoro:

Se si hanno sintomi influenzali (febbre, tosse e raffreddore) NON recarsi sul posto di lavoro.

Informare la dirigenza se si proviene o ci si è recati negli ultimi 14 giorni nei comuni/aree oggetto di ordinanze pubbliche, o da nazioni maggiormente interessate dall’epidemia.

Attenersi alle limitazioni/istruzioni dell’azienda in merito alla gestione delle trasferte.

In caso di contatto con documenti o materiale consegnato da clienti esterni, seguire le buone pratiche di igiene, lavandosi le mani.

Utilizzare correttamente le mascherine di protezione eventualmente fornite dall’azienda.

Rinviare (se possibile) le riunioni.

Evitare luoghi affollati e assembramenti (esempio: mense, centri commerciali).

Phone: 0833-272687
Via S.P. per Sannicola, 52
Gallipoli (LE) - 73014
Skip to content